L’impatto dell’IoT sul settore del cleaning: l’esempio delle lavapavimenti connesse

La presentazione dell’azienda Suyati Technologies Pvt Ltd ci offre un ottimo spunto per descrivere gli aspetti dell’innovazione Internet of Things applicata al settore delle pulizie professionali e industriali. La presentazione descrive tre modi principali in cui l’IoT aiuta il mondo del cleaning:

  • dà la possibilità di tracciare le attività e la posizione degli addetti;
  • offre soluzioni per l’analisi dei dati operativi;
  • permette di organizzare e pianificare le attività in modo più accurato, migliorando l’efficienza e migliorando il business model.

Ci troviamo d’accordo con questa visione e aggiungiamo a quanto descritto anche un quarto punto:

  • permette, attraverso software come Semioty, di aggiungere servizi smart ai prodotti connessi, come manutenzione preventiva, garanzia intelligente, insight sull’uso del prodotto, che danno un valore aggiunto al prodotto connesso per il cliente, o addirittura di trasformare i prodotti in puri servizi (pay per use).

Come l’IoT aumenta l’efficienza e il business delle aziende del settore Cleaning?

La presentazione offre uno sguardo più approfondito sui vantaggi dell’IoT, dal punto di vista economico e operativo. Vediamo insieme i punti salienti:

  • E’ possibile fissare un prezzo delle proprie attività molto più preciso: i dati raccolti, (come il tempo, l’energia e i prodotti consumabili spesi) per ogni attività, insieme alla raccolta dei feedback dei clienti sulla qualità del servizio offerto (ad esempio, attraverso questionari erogati attraverso mobile app), consentono di conoscere con precisione i costi e il livello di soddisfazione della clientela, per poter così decidere più precisamente il margine da applicare, anche in base al reale valore percepito dal cliente.
  • E’ possibile automatizzare le attività, come la pianificazione dei percorsi da compiere o il riordino di prodotti consumabili, come detergenti e saponi. La robotizzazione e il controllo remoto sono ormai delle tecnologie affidabili e diffuse.
  • Si può offrire un’esperienza unica all’utilizzatore, in linea con la propria brand identity e personalizzata in base alle esigenze dei clienti. Grazie alla possibilità di ricevere notifiche e monitorare le macchine attraverso mobile app, gli addetti possono migliorare la propria esperienza di utilizzo e semplificare il lavoro di tutti i giorni. Ad esempio, la pianificazione del percorso più veloce da compiere con il macchinario per la pulizia e le notifiche dei livelli di consumo dei detergenti consentono di risparmiare tempo ed energie.
  • Diminuiscono i costi operativi. Analizzando i dati di utilizzo, i pattern ricorrenti e potendo pianificare le attività, le aziende di pulizie possono ottimizzare le attività e quindi diminuire i costi. E’ l’esempio di analisi puntuali che definiscono i consumi per metro quadro pulito, oppure del tempo e dei prodotti consumabili spesi in base alla posizione del macchinario e all’area pulita. Da queste analisi è possibile trarre decisioni che consentono un risparmio, come nel caso della scelta del miglior macchinario o detergente da usare, o del percorso da compiere per ottenere la piena soddisfazione del cliente al minor costo.
  • Con il monitoraggio in real-time della posizione delle macchine connesse, inoltre, è possibile scegliere quale macchina far intervenire dove necessario nell’immediato (perché adeguata e più vicina), riducendo i tempi e ottenendo una maggiore efficacia delle proprie attività.
  • Si può fare BI (Business Intelligence) riguardo alla pulizia: più macchine sono connesse in rete e più dati vengono raccolti, più dettagliate saranno le analisi e meglio si potranno fare scelte di business. Con l’aumentare del numero di macchine connesse è possibile avere dati più attendibili sui tempi di attività (in base al luogo da pulire, ad esempio), sui consumi (energetici e dei prodotti) per metro quadro (in base allo stato di pulizia del luogo da pulire, ad esempio). Si potrà, quindi, ad esempio scegliere con maggior cura e sicurezza se e quale idropulitrice acquistare e aggiungere al proprio parco macchine, in base allo storico delle attività di pulizia svolte.

Condividiamo queste analisi e, grazie alla nostra esperienza con Semioty e ai numerosi progetti di servitizzazione che stiamo seguendo, possiamo aggiungere a quanto descritto che, grazie alle tecnologie è possibile anche:

  • monitorare l’utilizzo dei prodotti consumabili (saponi, detergenti…), ricevere notifiche in caso di termine e acquistarli tramite mobile app (o anche automaticamente)
  • gestire la manutenzione e gli interventi in caso di guasto, anche in maniera preventiva. Condividendo i dati provenienti dalle macchine con i manutentori, si può evitare il fermo macchina, grazie agli interventi preventivi, aumentando così la vita e il tempo utile del prodotto commerciale per la pulizia.

L’innovazione rivoluziona il mercato, aumenta i bisogni e apre nuove possibilità per i produttori di macchinari del settore

Le funzionalità IoT e i servizi smart che, come abbiamo visto, si possono aggiungere, possono fare davvero la differenza per le imprese che utilizzano questi macchinari all’avanguardia. Grazie all’ottimizzazione, semplificazione e velocizzazione delle attività le imprese di pulizia possono ottenere un vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti. Ciò significa che, per rimanere competitivi, le aziende devono adeguarsi e innovare i propri macchinari, altrimenti rischiano di soccombere all’affacciarsi sul mercato di aziende più innovative.

Questo trend è destinato a crescere rapidamente, insieme alla domanda di macchinari connessi e smart. Ma, cosa significa questo per i produttori di idropulitrici?

Vuol dire avere la possibilità di cavalcare l’onda rivoluzionaria concessa dall’innovazione tecnologica e poter migliorare considerevolmente il proprio posizionamento competitivo, insieme ai ricavi, offrendo prodotti connessi e servizi smart che rispondono sempre meglio alle necessità delle imprese del settore. Significa attrarre nuova clientela e fidelizzare quella attuale, con funzionalità e servizi che danno ai prodotti un valore aggiunto inestimabile per gli utilizzatori, che fino ad oggi hanno dovuto effettuare tutte le attività in modo manuale e non pianificato e non propriamente gestito. La tecnologia IoT applicata al settore apre un filone d’oro di nuove possibilità e scenari inesplorati per le aziende manifatturiere del settore, creando anche nuove fonti di ricavo. Ne è la dimostrazione il fatto che alcune grandi aziende, come Kärcher, stanno già rivoluzionando il settore, perché vogliono conquistare i clienti e diventare leader indiscussi di mercato.

Un esempio: Kärcher Fleet, il suo servizio freemium e quello premium

L’azienda tedesca Kärcher offre macchine commerciali e industriali per la pulizia. Ha sviluppato le soluzioni software “Fleet”, per la gestione del parco macchine e delle attività svolte con queste.

Kärcher Fleet garantisce una visione completa delle macchine, del personale e delle attività di pulizia. Rende il processo di pulizia trasparente ed efficiente.

Sui nuovi modelli è già installata l’unità di controllo telematica, utile alla raccolta e invio dei dati, ma è possibile anche installare l’unità nei modelli precedenti già presenti sul mercato.

L’azienda propone i vantaggi della propria soluzione software:

  • Pianificazione migliorata ed indicazione sull’efficienza
  • Se i lavori hanno subito un ritardo, si riceve una notifica sullo smartphone
  • Monitoraggio continuo dello status delle macchine
  • Avviso immediato nel caso in cui una macchina non funzioni
  • Valutazione della vita lavorativa delle macchine
  • Richiesta assistenza rapida ed automatica
  • Antifurto grazie alla geolocalizzazione
  • Ottimizzazione di prodotti, costi e qualità

L’azienda Kärcher ha deciso di offrire questo servizio digitale in due versioni: Freemium e Premium, per poter far provare ai propri clienti i vantaggi senza costi aggiuntivi, e dotare le macchine di servizi di maggior valore per i clienti con esigenze di business più importanti.

  • Il Servizio Freemium

Si possono vedere le macchine in un elenco organizzato e si può avere in ogni momento una panoramica chiara di stato e costi delle macchine.

  • Il Servizio Premium

Offre l’uso completo dei report automatici, sull’utilizzo delle macchine, sulle funzioni versatili su tutto il percorso, periodi e stato attuale della macchina.

La soluzione software presentata dall’azienda Kärcher è decisamente completa e su misura per il settore. Secondo la nostra esperienza di creazione di servizi smart con Semioty, possiamo dire che si può prendere spunto da altri settori e aggiungere al servizio premium un sistema di garanzia, monitoraggio e manutenzione preventiva. Come descritto nel caso dell’azienda Carpigiani, ad esempio, si possono calcolare i momenti di manutenzione o di riacquisto di prodotti consumabili conoscendo il numero di cicli di produzione, che nel settore cleaning equivalgono ai lavaggi. In questo modo gli utilizzatori delle lavapavimenti e idropulitrici possono avere sensibili risparmi in termini di costi e tempi e possono allungare la vita utile del macchinario, così da avere anche un risparmio sul riacquisto e una diminuzione dei costi di ammortamento dei prodotti acquistati.