Semioty insieme a Vodafone e Arduino pionieri della digitalizzazione grazie alla rete Narrowband

Siamo lieti di poter dire che Vodafone ed Arduino corrono insieme a Semioty per l’utilizzo dell’ultima innovazione in ambito IoT: la rete Narrowband.

Come possiamo leggere nell’articolo dedicato sul sito vodafone.it, il 30 novembre Vodafone ha presentato alle aziende, durante un appuntamento dedicato alle soluzioni IoT, il suo studio dedicato al settore IoT Barometer ed ha voluto descrivere e mostrare le possibilità dell’ultima innovazione in ambito Internet of Things, la banda stretta. Se la banda larga è fondamentale per poter inviare e ricevere una gran quantità di dati (come video, foto, e tutto ciò che passa dai nostri notebook, laptop e smartphone), la rete Narrowband (letteralmente, appunto, “banda stretta”) è una soluzione fondamentale per la connessione dei prodotti tramite le tecnologie IoT. I prodotti connessi, infatti, inviano una quantità molto minore di dati ed è possibile inviarli con onde a bassa frequenza, che quindi possono usufruire di una rete a banda stretta.

La rete Narrowband, perciò, avrà molteplici vantaggi, come…

  • superare i limiti fisici, come muri o distanze, potendo, ad esempio, collegare online prodotti presenti in scantinati o nei campi dislocati nella campagne remote
  • consumare meno energia, aumentando così la vita utile delle batterie e risparmiando i costi elettrici
  • ridurre il costo dei dispositivi, perché questi non avranno bisogno di tutta la tecnologia necessaria per l’invio di dati tramite la banda larga o 5G
  • aumentare il numero di dispositivi per cella, perché la quantità minima di dati inviati consentirà di collegare molti più dispositivi in un raggio d’azione, rispetto, ad esempio, agli smartphone collegabili in una cella
  • aumenterà la sicurezza, perché adottare una rete dedicata permetterà di utilizzare dei sistemi di sicurezza adeguati all’invio e la ricezione dei dati dei prodotti connessi

“Siamo orgogliosi ed elettrizzati all’idea di essere pionieri insieme a Vodafone e Arduino nell’utilizzo della nuova tecnologia Narrowband.”

Stefano Butti – CEO di WebRatio e Direttore di Semioty

Come leggiamo nell’articolo di Flavio Incarbone Vodafone è un’azienda di riferimento nel settore dell’IoT, con oltre 62 milioni di oggetti connessi globalmente e 7,5 milioni in Italia (fonte Agcom, Report 4/2017), e Arduino è un’azienda di fama mondiale, con un prodotto utilizzato da una community internazionale tra professionisti e accademici. Insieme a Semioty, le nostre tre aziende hanno dimostrato all’evento del 30 novembre che è possibile connettere qualsiasi oggetto e creare servizi smart in tempo zero e con estrema semplicità.

Come dice lo stesso Stefano Butti, CEO di WebRatio e Direttore di Semioty, “Siamo orgogliosi ed elettrizzati all’idea di essere pionieri insieme a Vodafone e Arduino nell’utilizzo della nuova tecnologia Narrowband. Il paradigma del sistema di Things Relationship Management (TRM), ovvero la gestione delle relazioni con gli oggetti connessi, potrà superare i limiti fino ad oggi conosciuti grazie all’innovazione della banda stretta, potendo essere applicato anche ad oggetti puramente meccanici, come utensili, contenitori, dispenser o localizzati in luoghi remoti, come nel settore agricolo. Ogni oggetto, così, potrà essere automatizzato, programmato e controllato, anche a distanza, o servitizzato,in modo da semplificare le attività degli utilizzatori e dar loro la possibilità di dedicarsi ad attività di maggior valore.”